• la Coppia per la Coppia

La paura di perdere l'Altro

Due righe sulla libertà in amore


L’impossibilità di dominare l’altro, l’impossibilità di possederlo. La paura di essere privati dell’oggetto del proprio desiderio, il terrore di perdere l’Altro di cui si ha bisogno.




Non esistono soldi che possano comprare la persona amata, promesse di amore eterno che riescano a garantire l’infinità del rapporto. La libertà dell’altro mette quotidianamente alla prova la relazione, ed è giusto che sia così. Quanto può far paura l’idea che ogni amore possa svanire o lentamente sfumare, e quanto allo stesso tempo è sano e maturo permettere il rischio che ciò avvenga. È vano ogni tentativo di controllare l’altro, questo rimarrà sempre inafferrabile. Più si vorrà possedere e trattare l’altro come strumento, più la persona sfuggirà. E beato chi gode di un rapporto che lascia spazio al movimento, al pensiero, all'espressione di chi ama; fortunato chi riesce a non escludere il mondo dalla propria vita relazionale: si tratta sempre di una falsa dicotomia, c’è spazio per entrambi, c’è tempo e possibilità di far arricchire l’un l’altro.



Non c’è violenza che tenga, non esiste manipolazione psicologica che renda l’altro nostro se non per brevi, passeggeri, effimeri e sbagliati momenti. Non c’è possesso né rapporto sessuale che possa contrastare l’impenetrabilità di un altro diverso da noi, che riesca ad impadronirsi della libertà assoluta della quale dovrebbe poter godere ogni persona amata.

E allora come garantire e garantirsi il “per sempre”? Forse l’unica risposta sensata da dare a questo interrogativo è: perché il bisogno di assicurarlo? Scegli e riscegli ogni giorno la persona che desideri accanto a te, permetti a chi ti è accanto di lasciarti scegliere.


È proprio questa continua e libera, spesso sottovalutata scelta che vale più di ogni promessa detta a parole, ed è la libertà di farlo con spontaneità e desiderio, piuttosto che per bisogno, a garantirne l’autenticità.

La libertà farà fiorire l’amore.


Lascia che l’Altro resti in parte inafferrabile, permettigli di rimanere in parte straniero.





Se ti è piaciuto questo articolo e vuoi rimanere aggiornato sulle successive pubblicazioni, puoi seguirci sulla nostra pagina Facebook 'La coppia per la coppia' o su Instagram @lacoppiaperlacoppia.


Se vuoi commentare, raccontarci la tua esperienza o i tuoi dubbi, e farci delle domande puoi contattarci in direct sulle nostre pagine social o tramite email lacoppiaperlacoppia@gmail.com.


Se invece senti il bisogno di uno spazio personale dove ti possa sentire accolto contattaci per un appuntamento tramite i nostri numeri di telefono o il form dedicato.


Per leggere tutti gli articoli clicca qui.

213 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti